COVID-19/ PROGETTO WIFI: NON SI È FERMATO DURANTE IL LOCKDOWN

pubblicato in: Comunicati Stampa | 0

COVID-19/ PROGETTO WIFI: NON SI È FERMATO DURANTE IL LOCKDOWN

OBIETTIVO: COSTRUIRE UN NUOVO MODELLO DI WELFARE CHE CONIUGHI INTEGRAZIONE E INNOVAZIONE

Si concluderà il prossimo 30 Giugno, il progetto “WiFi”, finalizzato alla socializzazione e al dialogo interculturale, alla inclusione sociale ed economica dei cittadini di paesi terzi (CPT), definendo un nuovo modello di Welfare Interculturale e di comunità, capace di coniugare il tema dell’integrazione con quello dell’innovazione sociale, e sperimentando nuove pratiche generative, sostenibili e partecipate nelle quali cittadini di paesi terzi e comunità locali diventino protagonisti attivi dei nuovi schemi collaborativi.

Del progetto fanno parte Anci Umbria e partner pubblici e privati: Comune di Ancona, Comune di Osimo, Comune di Fermo, Unione Montana dell’Esino Frasassi, Comune di Villa San Pietro, Consiglio nazionale delle Ricerche – Istituto di Fisiologia Clinica, Cooperativa sociale COOS, Consorzio ABN, Anolf Marche, Cooperativa sociale Vivere Verde, Cooperativa sociale La Gemma.

Tre le regioni coinvolte: Umbria, Marche e Sardegna. I territori coinvolti sono accomunati dalle esigenze di intervento per i CPT, spesso confinati in alcune aree cittadine/metropolitane che fanno fatica a interagire con la comunità locale, per una scarsa conoscenza della lingua e per le poche opportunità di scambio e di confronto.

Le attività portate avanti da Anci Umbria sono state, in particolare, due: la prima ha riguardato la promozione di 4 laboratori finalizzati alla socializzazione e al dialogo interculturale che si concluderanno il prossimo 26 Giugno.  I laboratori sono stati progettati e realizzati dalla Cooperativa Sociale Perusia Onlus che ha predisposto quattro percorsi tematici: empowerment di comunità, cittadinanza, associazionismo (volontariato, ambiente, cultura) e co-progettazione. 100 ore di formazione, oltre 25 partecipanti a corso e una formula “ibrida” tra connessioni su piattaforma on line (da parte di cittadini italiani, CPT, ragazzi del servizio civile, operatori sociali) e compresenza in aula (con i beneficiari del Progetto SPRAR/SIPROIMI del Comune di Perugia). La finalità è stata consentire a tutti di poter essere connessi, presenti e partecipativi durante i laboratori che si sono svolti quattro mattine alla settimana dalle 8 alle 13.

La seconda azione, invece, risponde alla finalità di disseminazione dei risultati progettuali, anche in un’ottica di scambio di buone pratiche ed è programmata per i prossimi 26 e 29 Giugno e riguarda gli eventi finali del progetto con l’organizzazione di due workshop.

La giornata del 26 è incentrata sui modelli di governance territoriali che sono stati sperimentati nelle Marche, con progetti E-Quality e WIFI. La giornata del 29 proporrà la presentazione dei risultati dei laboratori e dei percorsi formativi informativi realizzati in Umbria e nelle Marche.