FIRMATA UNA CONVENZIONE TRA ANCI UMBRIA E UNIVERSITA’ PER STRANIERI DI PERUGIA

pubblicato in: Comunicati Stampa | 0

A Settembre prossimo, previsto alla Stranieri un momento di analisi e approfondimento con tutti i Sindaci umbri per ulteriori accordi

 

É stata siglata, presso l’Aula Magna di Palazzo Gallenga, una convenzione tra l’Anci Umbria e l’Università per Stranieri di Perugia, finalizzata a garantire ai dipendenti dei Comuni associati ad Anci Umbria e ai dipendenti di Anci Umbria e delle sue associate (Federsanità Anci Umbria e Anci Umbria Prociv), l’iscrizione ai corsi di laurea triennale e magistrale dell’Ateneo secondo le modalità previste per gli studenti lavoratori.

A firmare il documento, il presidente dell’Anci Umbria, Michele Toniaccini, e il Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, Valerio De Cesaris, i quali hanno espresso soddisfazione per la definizione di questo accordoche permetterà ai dipendenti comunali di frequentare un corso di laurea con maggiore flessibilità e con una scontistica sulle tasse annuali d’iscrizione.

Ulteriori, possibili articolazioni dell’accordo siglato, lo scorso 21 Luglio, si avranno entro la prima decade di settembre, quando tutti i Sindaci umbri saranno chiamati a formulare un primo bilancio dell’iniziativa e a verificare la praticabilità di nuove forme di collaborazione con l’Ateneo di Palazzo Gallenga.

Sono onorato di essere in questa Università – ha detto il Presidente Toniaccini – che insieme allo Studium perugino costituisce un fiore all’occhiello della nostra regione, per la sua azione di promozione nel mondo della cultura italiana e umbra; un’istituzione storica di cui tutti andiamo fieri. E mi rende pertanto orgoglioso poter apporre la mia firma su questo protocollo, che diverrà immediatamente operativo e porterà un duplice effetto: quello di consentire ai dipendenti comunali di intraprendere un percorso di studio universitario e quello di avere pubbliche amministrazioni con risorse umane sempre più formate. La cultura, la formazione – ha sottolineato Toniaccini – è infatti il principale volano di sviluppo delle città. La cultura porta a una maggiore coesione sociale, partecipazione, democrazia e benessere. ANCI Umbria e Università per Stranieri di Perugia con questo accordo danno un contributo alla crescita del capitale umano e sociale delle nostre comunità. Auspico – ha concluso – che sia solo l’inizio di una proficua collaborazione, finalizzato al bene delle nostre comunità”.

Dobbiamo fare squadra per dare forza al Sistema Umbria – ha commentato per parte sua il Rettore De Cesaris – in un momento in cui il territorio ha più che mai bisogno dell’efficace operatività delle istituzioni ed in cui vi sono risorse utili per operare”.

Con questa convenzione si concretizza ulteriormente quel raccordo virtuoso tra Accademia e territorio, attraverso cui il mandato didattico e scientifico di un’Università si attua nel favorire lo sviluppo civile e culturale del comprensorio in cui essa opera.